La versione del tuo browser è obsoleta. Consigliamo di aggiornare il browser alla versione più recente.

 

Il progetto “Riprendo la storia” nasce nel 2017, con l'edizione "L'Italia alla Grande Guerra" per iniziativa di Istituto di studi storici Gaetano Salvemini e Associazione culturale Compagnia Marco Gobetti, grazie a una fitta rete di collaborazioni e sostegni.

L'edizione 2018-19, "Conflitto, lavoro e migrazione dalle Langhe al mondo", è progettata e realizzata da Associazione Turismo in Langa, Istituto di studi storici Gaetano SalveminiAssociazione culturale Compagnia Marco Gobetti, Compagnia La robe à l'envers, Comune di Rodello, Associazione Strada Romantica delle Langhe e del Roero, con il Patrocinio di LUHCIE – Laboratoire Universitaire Histoire Cultures Italie Europe. ll progetto è realizzato con il sostegno della Compagnia di San Paolo, nell’ambito del “Bando Polo del ‘900”, destinato ad azioni che promuovono il dialogo tra ‘900 e contemporaneità usando la partecipazione culturale come leva di innovazione civica #CSP_Innovazionecivica.



Prime tappe

Mercoledì 13 settembre 2017: Conferenza stampa a Palazzo Lascaris (via Alfieri 15, Torino) alle ore 11.00 per il progetto “Riprendo la storia – L’Italia alla Grande Guerra” e il debutto dello spettacolo "Gaddus alla Guerra Grande"

Venerdì 15 Settembre 2017 – 17:30
Polo del ‘900, Sala conferenze (Torino, corso Valdocco 4a)
Presentazione  del progetto “Riprendo la storia – L’Italia alla Grande Guerra”   e del volume “Scrittori e trincee – La Grande Guerra degli intellettuali italiani

Riprendo la Storia

PREMIO "LEZIONI RECITATE"

PER NUOVI INTERPRETI NEL CAMPO DEL TEATRO PEDAGOGICO

rivolto ad Attrici e Attori


 Vai all'elenco dei 15 selezionati alla seconda fase del "Premio Lezioni Recitate"

Promosso da
Associazione culturale Compagnia Marco Gobetti e Istituto di studi storici Gaetano Salvemini 

nell’ambito del progetto “Riprendo la Storia – Conflitto, lavoro e migrazione dalle Langhe al mondo” 

in collaborazione con
Associazione Turismo in Langa  

e con
Compagnia La robe à l'envers, Comune di Rodello, Associazione Strada Romantica delle Langhe e del Roero
 

con il Patrocinio di LUHCIE – Laboratoire Universitaire Histoire Cultures Italie Europe (Grenoble) 

con il sostegno della Compagnia di San Paolo, nell’ambito del “Bando Polo del ‘900”, destinato ad azioni che promuovono il dialogo tra ‘900 e contemporaneità usando la partecipazione culturale come leva di innovazione civica #CSP_Innovazionecivica.

 

BANDO E REGOLAMENTO

Premessa


Il premio "LEZIONI RECITATE" nasce in seno all'edizione 2018–19 di "Riprendo la storia" (www.riprendolastoria.it) intitolata "Conflitto, lavoro e migrazione dalle Langhe al mondo", che prevede la collaborazione di Associazione Turismo in Langa, Istituto di studi storici Gaetano Salvemini, Associazione culturale Compagnia Marco Gobetti, Compagnia La robe à l'envers, Comune di Rodello, Associazione Strada Romantica delle Langhe e del Roero, con il Patrocinio di LUHCIE – Laboratoire Universitaire Histoire Cultures Italie Europe; e con il sostegno della Compagnia di San Paolo, nell’ambito del “Bando Polo del ‘900”, destinato ad azioni che promuovono il dialogo tra ‘900 e contemporaneità usando la partecipazione culturale come leva di innovazione civica.

 

Il progetto "RIPRENDO LA STORIA", avviato nel 2017, persegue una rivisitazione della Storia finalizzata a una sua innovativa restituzione pubblica; a partire dal tema del conflitto affronterà nel tempo gli ambiti e le svariate implicazioni che in campo sociale, politico, economico e culturale diventano, spesso, causa o conseguenza di ogni guerra pubblica e privata: fra tutti, migrazioni, colonialismo, discriminazione, lavoro, diritti, povertà. 

"Lezioni recitate" (www.lezionirecitate.wordpress.com) è invece un progetto nato e attivo dal 2011; promosso da Consiglio Regionale del Piemonte – Comitato Resistenza e Costituzione, è stato realizzato dalla Compagnia Marco Gobetti in collaborazione con Centro studi Piero Gobetti e, successivamente, con Unione culturale Franco Antonicelli, Parco Paleontologico Astigiano, Polo Universitario Asti Studi Superiori.

In che cosa consistono le "Lezioni recitate"? Un attore recita una lezione sulla base di un testo preparato da uno storico, a cui dà corpo, voce, interpretazione. Le lezioni, di 50 minuti, sono rivolte principalmente alle scuole, ma possono essere dedicate a qualunque pubblico e dunque sono state sinora realizzate anche in circoli, teatri, centri di studio e di incontro, librerie, biblioteche, bar, su strada; e in ogni luogo in cui possa nascere un rapporto significativo fra attore e pubblico.

"RIPRENDO LA STORIA – Conflitto, lavoro e migrazione dalle Langhe al mondo" intercetta e interseca il progetto "Lezioni recitate", implementando la realizzazione di quattro nuove lezioni afferenti a discipline diverse e riconducibili proprio ai temi del conflitto, del lavoro e della migrazione.

I titoli delle quattro nuove Lezioni Recitate (in corso di scrittura) sono:

– "MERIDIONE, LAVORO, MIGRAZIONE, GUERRE ED ESILIO: SALVEMINI E I CONFLITTI DEL ‘900" di Leonardo Casalino (Storia)

– "ENEA PROFUGO" di Franco Pezzini (Letteratura)

– "CONFLICT ARCHAEOLOGY – Quel che resta della Grande Guerra" di Valentina Cabiale (Archeologia)

– "ARMARE IL CONFINE" di Anna Delfina Arcostanzo (Antropologia)

 

Due delle quattro lezioni saranno preparate e recitate da attori della Compagnia Marco Gobetti; per le altre si procede al reclutamento di due nuovi attori/attrici, ciascuno dei quali fruirà di un trattamento economico in regola con i contratti collettivi (con adempimento degli obblighi previdenziali INPS ex ENPALS) per il periodo di prove, per l'anteprima a Torino presso il Polo del '900 e per il debutto nelle Langhe, dedicati (anteprima e debutto) a studenti e cittadinanza; tale trattamento sarà abbinato a una borsa di studio di euro 1000,00, destinata al periodo di formazione storico-teatrale. 

L'intera attività si svolgerà nei mesi di settembre e ottobre 2018, per un periodo complessivo da definirsi: saranno comunque almeno 20 i giorni di lavoro retribuito consecutivi.

La preparazione di ogni attore consisterà appunto in una esperienza formativa storico-teatrale associata alle prove di realizzazione; attività queste (prove e formazione), che avranno luogo presso la Sala 900 del Polo del ‘900 (via del Carmine 14, Torino) e saranno rese pubbliche: la cittadinanza potrà assistere a ogni fase della preparazione stessa (sino, ovviamente, all’anteprima, ancora al Polo del ‘900, e al debutto presso luoghi delle Langhe in corso di definizione).

Un modo questo, che consente di sfruttare al meglio l’onda lunga di un esperimento di produzione culturale (le Lezioni Recitate) che ha avuto un significativo riscontro nel corso di questi ultimi anni e per farne volano e perno dell’agire pedagogico-spettacolare cui si ispira il progetto RIPRENDO LA STORIA; e di farlo nello spirito della poetica che da anni caratterizza l'attività della Compagnia Marco Gobetti, tesa a rendere spettacolare ogni segmento del meccanismo produttivo teatrale, per perseguirne una ricaduta ampia e immediata in termini di produzione culturale e recuperare, tramite disordini intelligenti, la dimensione avventurosa di un teatro che sia "civile" già per la forma e per i modi con cui avviene.

 

ART. 1. Al bando possono partecipare attrici e attori di qualsiasi nazionalità, residenti in Italia, che abbiano compiuto 23 anni e che siano in possesso delle seguenti caratteristiche:

– ottima padronanza della lingua italiana, a livello sintattico e lessicale;

– pregressa esperienza formativa e/o professionale, di valore comprovabile, nel campo della recitazione, della durata complessiva di almeno tre anni (sono da intendersi cumulabili i periodi formativi e quelli lavorativi)

– disponibilità – in caso di accesso alla selezione finale e di vittoria – ad agire di fronte alla cittadinanza anche durante la fase di preparazione della lezione recitata, accettando "il rischio di fallire creando pubblicamente".

– disponibilità di massima a lavorare nel periodo previsto per il progetto, così come indicato nella premessa.

 

ART. 2. Ciascun candidato dovrà inviaretramite posta elettronica entro le ore 12.00 di mercoledì 30 maggio 2018, all'indirizzo di posta elettronica premiolezionirecitate@gmail.com:

– una lettera d'intenti in cui siano descritte chiaramente la volontà di partecipare al premio "Lezioni recitate", il possesso dei requisiti di cui all’art 1 e la disponibilità eventuale a partecipare alla realizzazione di una Lezione Recitata secondo le modalità e le tempistiche indicate nella "Premessa" a questo bando, oltre a una propria sintetica riflessione rispetto alla funzione sociale e pedagogica del teatro;

– il proprio curriculum vitae, inclusivo di una fotografia, nel quale siano chiaramente indicati i dati anagrafici, fiscali e di residenza, indirizzo di posta elettronica e numero di telefono e da cui si evincano chiaramente i requisiti di esperienza formativa e/o professionale richiesti all’art. 1.

 

ART. 3. La commissione di selezione del "Premio Lezioni Recitate" sarà formata da almeno 7 componenti scelti da/fra i rappresentanti degli Enti promotori del progetto e gli autori delle Lezioni da recitare, oltre che fra teatranti di chiaro valore.

I nomi di coloro che saranno prescelti per un colloquio–audizione, nel numero massimo di 15 attori e attrici, saranno pubblicati sul sito www.riprendolastoria.it entro il 20 giugno 2018. I prescelti saranno avvertiti anche con un messaggio all’indirizzo e.mail comunicato nel curriculum vitae.

 

ART. 4. A partire dal 21 giugno saranno comunicati e/o concordati singolarmente con ciascun partecipante selezionato, giorno e ora delle audizioni, che inizieranno il 26 giugno presso la Sala 900 del Polo del ‘900 e si concluderanno entro il 28 giugno 2018.

La medesima commissione di selezione – il cui giudizio sarà in ogni fase insindacabile e inappellabile – si riunirà nei giorni seguenti e proclamerà i due vincitori, i cui nominativi saranno comunicati via e.mail, a mezzo stampa e sul sito www.riprendolastoria.it entro il giorno 20 luglio 2018.

 

ART. 5. In base alla vigente normativa sulla privacy, gli indirizzi e i dati personali dei partecipanti verranno utilizzati esclusivamente ai fini del Bando.

Ogni attrice o attore, per il fatto stesso di partecipare al Bando, autorizza il trattamento dei suoi dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/2003 e s.m.i.

 

Scarica il bando in pdf

 

2018-19 vai ai credits

 

2017  vai ai credits

Credits 2017Credits 2017